INDAGINI TERMOGRAFICHE

RICERCA PERDITE

EDILIZIA INDUSTRIALIZZATA

 

ALCUNE APPLICAZIONI

 

 

APPLICAZIONI TERMOGRAFICHE

La termografia è una tecnica di indagine senza contatto, che attraverso

l’elaborazione grafica dell’energia termica emessa dai corpi permette di

ottenere informazioni utili ad individuarne la presenza di difformità termiche

superficiali. L‘applicazione principale in edilizia riguarda la lettura diretta

di presenza d‘infiltrazioni di acqua o aria; nell’industria è largamente utilizzata

per l’indagine preventiva (per prevenire danni da usura o sovraccarico delle

parti meccaniche) e predittiva (utilizzando una serie di rilevazioni periodiche

per creare modelli di comportamento termico dei materiali).

 

Dagli ultimi anni novanta in poi la termografia si sta diffondendo in modo

esponenziale grazie ad apparati portatili chiamati termocamere in grado di

interpretare l’emissione di energia termica per porzioni di spazio molto ampie

e di renderle leggibili sotto forma di gradienti di temperatura raccolti in

grafici chiamati termogrammi.

 

Il processo di tipo fotografico imprime un’immagine su un sensore utilizzando

la diversa temperatura della luce e il modo in cui viene riflessa dai corpi

inquadrati; nel caso dei termogrammi il processo è meno diretto: attraverso

una serie di algoritmi il sensore rielabora le informazioni che riceve, in modo

da renderle interpretabili “nel range del visibile”.

La termografia è quindi una disciplina complessa, che necessita di strumenti

sofisticati e di nozioni tecniche che diano accesso ad un modo diverso di

interpretare le gamme cromatiche.

 

RILEVAZIONE TERMICA

Ogni corpo la cui temperatura sia superiore allo zero assoluto emette energia

termica. L’emissione di energia termica, che è possibile leggere senza contatto

fisico per il fenomeno dell’irraggiamento, viene “filtrata” da effetti di

interazione con l’ambiente circostante.

 

Fenomeni fisici quali il vento, la condensazione, l’evaporazione e soprattutto la

riflessione dell’energia termica emessa dall’ambiente circostante, possono

indurre in errore la quantificazione della temperatura letta da uno strumento.

 

Un operatore termografico preparato e professionale attraverso l’uso di una

buona termocamera, individua ed interpreta i fenomeni che stanno alla base di

variazioni termiche inferiori a cinque centesimi di grado (Sensibilità termica

NETD 50 mK) in immagini termiche composte da almeno 76 800 punti di

rilevazione (risoluzione IR 320x240 pixel).

 

TERMOCAMERA E TERMOGRAFO

Il buon risultato di un’indagine termografica è legato alle caratteristiche degli

strumenti e ai software di post-elaborazione dei termogrammi acquisiti; ma

l’apporto fondamentale, e spesso trascurato, è quello fornito dall’operatore.

 

La professionalità di chi utilizza una termocamera è determinante già in fase di

individuazione del momento in cui eseguire l’indagine, oltre che in fase di

impostazione dei parametri-macchina e della corretta messa a fuoco, sia ottica

che termica. Le immagini termiche (termogrammi) devono quindi considerarsi

solo il punto di partenza dell’indagine.

 

Normalmente, anche agli operatori più esperti, una buona acquisizione non

basta. Per una corretta valutazione dei fenomeni termici rilevati è necessaria

una post-elaborazione con sofisticati software radiometrici.

 

L’esperienza, la conoscenza dei materiali e dei sistemi costruttivi (nel settore

edilizio), la corretta formazione professionale, guidano le osservazioni

tecniche. Esse vengono raccolte in relazioni e perizie in grado di sviscerare

problemi non apprezzabili attraverso i nostri sensi, e rilasciabili solo da tecnici

con opportuna certificazione di secondo livello definito dalle normative vigenti

in materia.

 

È quindi possibile intendere la termografia come una estensione sensoriale

che rende fruibile e divulgabile una serie di informazioni non altrimenti

percepibili.

 

TERMOGRAFIA

TERMOGRAFIA PER L’EDILIZIA

- Schemi impiantistica

- Efficienza degli impianti

- Individuazione infiltrazioni d’acqua

- Corretta posa degli isolamenti

- Ponti termici e dispersioni

- Ricerca perdite e guasti

- Prevenzione formazione muffe

- Distacchi di intonaco

- Individuazione preesistenze strutturali

 

TERMOGRAFIA PER L’INDUSTRIA

- Efficienza impianti fotovoltaici

- Efficienza impianti di climatizzazione

- Mappatura termica degli edifici

- Infiltrazioni coperture capannoni

- Discontinuità delle coibentazioni

- Verifica struttura tamponamenti

- Indagini programmate predittive

- Verifica periodica apparati

 

RESTAURO

- Assistenza nelle ristrutturazioni

- Integrità dei materiali nel restauro

- evidenza sottostrutture non visibili

- Discontinuità strutturali

- Interventi correttivi strutturali

 

TOP

DVP Studio

 

ITC CERTIFICATION

Level 1 Thermographer

 

CERTIFICAZIONE RINA

Operatore CND Livello 2

Via A. B. Nobel, 15

46010 – Eremo di Curtatone - (Mantova)

Tel. +39 335 495158

Fax +39 0376 291882

 

E-mail: info@dvpstudio.it

E-mail: mantova@dvpstudio.it

P.IVA: 01616860332

x Questo sito web utilizza i cookie. Maggiori informazioni sui cookie sono disponibili a questo link. Continuando ad utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie durante la navigazione.